Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Controllo di gestione aziendale: cos’è e come rende l’azienda più efficiente

Cosa è il controllo di gestione? Come aiuta l'azienda? Scopri vantaggi, funzioni, fasi e strumenti!
controllo di gestione cosa è

Il controllo di gestione aziendale è un’attività indispensabile per qualsiasi impresa per valutare e migliorare il proprio rendimento.

Cosa è il controllo di gestione aziendale? Quali sono le sue funzioni? In quest’articolo parliamo del perché il controllo di gestione è importante, delle sue funzioni e delle sue fasi e degli strumenti per gestirlo in modo efficace.

Controllo di gestione: cosa è e perché è importante

Come prima cosa vediamo cosa è il controllo di gestione aziendale. Attività di business intelligence, è  fondamentale per ogni azienda, che deve pianificare e controllare l’andamento del suo business. Infatti, monitorando le risorse ne consente un miglior utilizzo, funzionale al raggiungimento degli obiettivi e a una corretta elaborazione delle strategie.

È dunque un processo di raccolta, analisi e diffusione di informazioni utili per dirigere meglio un’impresa. Il controllo di gestione fornisce feedback, guida e orienta la gestione dell’azienda, aiutando a governarla in modo efficace ed efficiente.

Perché è importante

Il controllo di gestione è importante perché è un’attività che permette di analizzare risorse economiche e fattori produttivi e di capire come impiegarle nel modo più adeguato per il raggiungimento degli obiettivi operativi. Aiuta a raccogliere e analizzare i dati che provengono da diverse fonti aziendali per poter prendere decisioni vincenti per l’attività.

Il controllo di gestione aziendale dà alcuni vantaggi:

  • Ottimizzazione delle risorse economiche aziendali, definendo obiettivi concreti e raggiungibili a livello di mercato; consente inoltre di stilare ogni anno il piano previsionale, per utilizzare in modo efficace le proprie risorse a disposizione.
  • Valutazione dell’andamento aziendale e pianificazione degli obiettivi operativi, con analisi a scadenza (ad esempio, scadenza trimestrale), che permettono di verificare l’efficacia delle proprie risorse e stilare nuovi obiettivi sulla base delle valutazioni effettuate;
  • Evidenziazione del ruolo di ogni unità produttiva, fornendo una misura delle prestazioni delle varie aree. Questo permette di identificare i reparti maggiormente performanti e di capire come migliorare l’organizzazione delle aree aziendali meno proficue.

Le funzioni del controllo di gestione aziendale

Dopo aver visto cosa è e perché è importante, capiamo insieme cosa fa il controllo di gestione aziendale. È un’attività multifunzionale che ha diverse funzioni, tra cui:

  • Ottimizzazione e analisi: aiuta nella definizione degli obiettivi da raggiungere, ma anche di quelli già raggiunti, dando un quadro chiaro e analitico dell’efficacia delle azionali aziendali
  • Monitoraggio: determina il costo di produzione del singolo bene/servizio grazie alla contabilità analitica e anche il rendimento di ogni attività produttiva (con margini positivi e negativi) e individua le parti più produttive e quelle più deboli nell’assetto aziendale;
  • Valutazione: controlla l’esatto flusso delle varie risorse, permettendo di individuare il rendimento dei manager e delle singole unità operative, realizzando una reportistica che sottolinei il nesso tra l’obiettivo e il risultato per rendere la valutazione impeccabile;
  • Valutazione Make or Buy: tramite il controllo di gestione aziendale è possibile conoscere i costi per un servizio, una tecnologia e confrontarli con altre soluzioni, individuando quella più conveniente. Così, ad esempio, si può valutare se dare un incarico a un’azienda esterna o procedere internamente.

Le fasi del controllo di gestione in azienda

Tre sono i momenti fondamentali del controllo di gestione aziendale:

  1. Pianificazione: sviluppo di strategie aziendali sia nel breve sia nel lungo periodo (spesso sotto forma di budget);
  2. Esecuzione: realizzazione pratica delle strategie, con mobilitazione delle risorse aziendali per raggiungere gli obiettivi fissati;
  3. Valutazione: comparazione dei piani con i risultati raggiunti.

 

Il controllo di gestione aziendale è un monitoraggio costante che si svolge in più fasi temporali:

  • Prima fase: Controllo antecedente. Chiamata anche budgeting, poiché è incentrata sul budget. Si predispone il budget, permettendo così di definire obiettivi operativi misurabili; vengono infatti delineati indicatori e target di riferimento.
  • Seconda fase: Controllo concomitante. In questa fase si misurano gli indicatori e i costi diretti e indiretti in modo costante per raggiungere i risultati. Questo permette anche di correggere eventuali anomalie, dispersione di risorse, costi aggiuntivi e imprevisti;
  • Terza fase: Controllo susseguente. Questa è la fase in cui si valuta la misurazione finale degli indicatori e si compara il rapporto tra budget e obiettivi raggiunti. Si effettuano riscontri e analisi, per questo viene anche definita come fase del reporting.

Strumenti per il controllo di gestione

Il controllo di gestione aziendale effettua un reporting fondamentale per l’attività aziendale e necessita quindi di strumenti e competenze adatte. È necessario, infatti, che i dati vengano trasmessi con celerità per avere un quadro costante e immediato dell’andamento aziendale. Così è possibile ridurre sprechi, ammortizzare costi, evitare dispersioni del capitale e diriger davvero l’azienda verso gli obiettivi prefissati.

Dotarsi di un software per il controllo di gestione aziendale è la soluzione, poiché permette di gestire l’azienda in modo matematico e misurato. Inoltre è bene ricordare che ogni realtà è diversa dalle altre, perciò un software è davvero efficace solo se personalizzato sulle esigenze dell’azienda e perfettamente integrato nei suoi processi.  

Molteplici sono le funzioni esplicate da un software per il controllo aziendale, tra cui:

  • Tracciabilità della contabilità, raccolta e registrazione dei dati;
  • Monitoraggio del fatturato, profitti, nonché scansione accurata dei clienti;
  • Controllo della redditività dei clienti, servizi e comparti aziendali;
  • Controllo dell’efficienza di ogni lavoratore, comparando ore e attività lavorative;

Controllando le attività tramite un software adeguato sarà più semplice fare strategia, pianificare, decidere investimenti. La semplificazione dei processi decisionali si traduce in migliore organizzazione, massimizzazione ed efficienza per la tua azienda.

Rendi più efficiente la tua azienda con il controllo di gestione

Scopri il nostro modulo per il controllo di gestione, integrato nel nostro software di Business Intelligence: contattaci! 

In questo articolo

Potrebbe interessarti anche